A lezione di stile da Alice

Per ViverSani e Belli – nel numero che trovate ancora in edicola – ho intervistato una delle mie blogger preferite: si chiama Alice Agnelli ed è A gipsy in the kitchen. Con lei ho immaginato un invito a cena all’ultimo minuto. Quelle serate improvvisate che per venir bene non devono avere nulla di preparato e organizzato. Ne è uscito questo articolo pieno di tanti consigli su come preparare una serata con un certo stile.

+++++++++++++++++++++++++++

Dite pure addio a lunghi preparativi, piatti elaborati, e ansia da prestazione: i nuovi inviti a cena sono ormai all’ultimo minuto e lasciano più spazio all’inventiva (e al divertimento). Sarà merito degli show televisivi, ma sempre più vien voglia di stupire a pranzo, o meglio a cena, anche con poco, amici e famiglia. Basta seguire qualche piccolo accorgimento per trasformare tavola e menù e adattarli in qualsiasi situazione. E non preoccupatevi di non aver tempo: anche le cose

fatte all’ultimo minuto verranno benissimo.Basta con le ricette da preparare il giorno prima, e lasciate pure al sicuro il servizio di famiglia. Per una festa in casa, tra amici o con la famiglia non è più necessario fare tanta fatica. Una cena informale con qualche piccolo accorgimento sarà decisamente glamour.

Cominciamo dal set up della tavola. Una bella e pratica idea è quella di preparare con piatti spaiati, daranno esclusività ad ogni seduta. Anche per la tovaglia si può osare: invece di tirar fuori da in fondo all’armadio la tovaglia in lino (poi difficilissima da stirare) si possono invece accostare i canovacci da cucina più originali, faranno la funzione delle tovagliette americane. Per il centro tavola basterà avere a diposizione una candela, qualche rametto di piante aromatiche, qualche fiore o rametto preso dalle piante in balcone.

Per una cena all’ultimo minuto. Alice Agnelli è la food blogger del momento: la vedremo presto in tv e potremmo anche ascoltare i suoi consigli in radio. Chi la segue sul suo blog A Gipsy in The Kitchen, ben conosce il suo gusto per le cose belle. Così iniziamo pure col condividere il punto di partenza per una cena perfetta: preparare prima è inutile, è old school. “Se proprio si vuol iniziare bene – consiglia Alice -, si possono tener pronti alcuni piattini per l’aperitivo. Così mentre i ragazzi chiacchierano davanti a qualche caramella brisè, le ragazze potranno cucinare insieme un buon piatto di risotto. E vale ovviamente anche a ruoli invertiti. Per completare il menù è perfetto il tagliere dei formaggi con le marmellate da abbinare”. Pochi sforzi anche per il dolce: dal crumble in avanti. “Un’idea carina che va bene per le serate informali: basta prendere un paio di vaschette di gelato e poi abbinarlo a scodelline con le decorazioni che ogni invitato potrà scegliere tra marshmallow, caramelle gommose, codine di cioccolato e così via”.

Le caramelle in pasta briseè

Basta avere in frigorifero un rotolo pronto di pasta brisè. Si stende la pasta, la si lascia riposare per qualche minuto e poi va taglia in tanti triangoli. Al centro si possono mettere olive, oppure acciughe, pomodorini. Poi in forno dieci minuti e l’aperitivo è pronto. Sempre con la pasta pronta possono fare delle tartine: basterà tagliare la brisè (ma anche la sfoglia) a dischetto e utilizzare le teglie piccole, quelle per le tartine. Sarà come fare delle mini quiche salate: per l’impasto andranno bene delle fettine di formaggio, o qualche tocchetto di salume. Oppure, ancora più semplice con la sfoglia si possono fare dei bastoncini salati al formaggio.

L’IDEA IN PIU’. Questo è il classico piatto da far preparare ai figli. Si divertiranno a personalizzare l’aperitivo per gli amici.

Il cous cous profumato alle erbe aromatiche

Il cous cous è velocissimo da preparare. Si porta a bollore l’acqua e nel frattempo si prepara un soffritto con le verdure che abbiamo in frigorifero: cipolla, melanzana, peperone, pomodoro, carota. Quando l’acqua è calda si versa sopra alla semola di cous cous che va allargato bene nel piatto con una forchetta. Bastano pochi minuti e si può condire con la dadolata di verdure e qualche erbetta aromatica per decorare oltre che per dare ancora più sapore. Oppure se si vuol fare ancora più in fretta basta aggiungervi qualche pomodorino e qualche cucchiaio di pesto. Con la stessa tecnica si possono anche preparare piatti di pasta da mangiare freddi, puntando sul tipo di condimento. Oppure, anche se ci vuole un po’ più di tempo per la cottura, si può puntare sulla quinoa

L’IDEA IN PIU’. Qui ci si può sbizzarrire nell’impiattamento. Invece di portare in tavola una ciotola grande, si possono portare piccole ciotoline o bicchierini per ogni invitato (come fosse un finger food).

Spiedini di pesce al forno

Piatto leggero per secondo: puntiamo sul pesce. Si possono preparare velocemente gli spiedini di pesce: basterà comprare gamberoni freschi, sgusciarli e infilarli in uno stuzzicadenti. Passaggio veloce nel pan grattato, filo d’olio e subito in forno. Quando cambiano colore e profumano la cucina sono pronti (bastano davvero pochi minuti). Qualche minuto in più per il pesce in cartoccio, che però cuoce da solo mentre siamo a tavola con gli ospiti. Si possono preparare prima e tenere proti da infornare gli involtini di pesce spada (le fettine vanno tagliate più sottili possibile) e il ripieno è velocissimo: dadolata di pomodori, olive e capperi.

L’IDEA IN PIU’. Puntare sulle salse: quella di soia non deve mancare, è perfetta sul pesce. Gli spiedini si possono anche abbinare al guacamole (basterà frullare l’avocado con un po’ di lime e volendo si può aggiungere cipolla a pezzetti)

Pollo nel “sacchetto”

Veloce da fare e gustoso da servire: il pollo cotto nel sacchettino può diventare sfizioso se abbinato anche a un piatto di riso speziato, o con una dadolata di verdure speziate. Allo stesso modo se si vuole una cottura meno insaporita si può provare al vapore: basta mettere un cestino di bambù sulla pentola dove stiamo facendo bollire un po’ di acqua. Il pollo può essere tagliato a striscioline o a cubetti. Per rendere più morbidi i bocconcini, c’è un trucco: lasciateli a riposare in una ciotolina di latte. Anche in questo caso si possono usare gli spiedini, attenzione però alla cottura, fate in modo che la carne non si asciughi troppo.

L’IDEA IN PIU’. In tavola portate, insieme agli straccetti o ai cubetti di pollo, anche una ciotola di riso e di verdurine crude. Gli ospiti potranno farsi dei tacos usando foglie di lattuga col ripieno che preferiranno.

Un dolce in bicchiere

Il dolce in bicchiere è veloce da preparare, ma ha bisogno di fermarsi un po’ in frigorifero prima di arrivare in tavola. Basterà un po’ di marmellata fatta sul momento: frutti di bosco, oppure mele o mandarini. Si fa uno strato di biscotti secchi, si aggiungono un paio di cucchiai di yogurt greco e sopra un po’ di “marmellata di frutta”. Può andare bene anche senza la base di biscotti: il primo strato sarà frutta e poi si coprirà con lo yogurt e con una fogliolina di menta in cima. Oppure veloce e ad effetto: il crumble di mela. Prima si cuoce un po’ di frutta in padella e poi la si sistema in una teglia. Tutto va coperto con un impasto sbriciolato di farina burro e zucchero. In forno ed è pronto in una mezz’ora.

L’IDEA IN PIU’. Il gelato salva molte situazioni. Può accompagnare il crumble, ma anche essere servito da solo. Puntate su un gusto originale, insolito, darà un tocco in più alla serata.

(pubblicato su Viversani e Belli)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...