3mila modi per dire ti amo

Chloé è una ragazza di buona famiglia, timida, esile ed elegante, con un’avversione personale per i piedi, specialmente quelli degli altri, e la brutta abitudine di ritrarsi nelle situazioni imbarazzanti.

Bastien ha una rassicurante aria da ragazzo sano, un modo tutto suo di irradiare allegria, ed è ostinatamente fedele a due regole: non faticare mai, far ridere sempre. Neville è bello, maleducato, tormentato come un eroe tragico,  ed è abituato a commettere piccoli furti nella speranza di essere arrestato, per un suo motivo segreto. Insieme alle medie, dopo essersi persi di vista, si ritrovano, qualche anno dopo, a un corso di teatro.

Oltre gli schemi dell’amicizia e dell’attrazione fisica, il trio si consolida sul palcoscenico e fuori, grazie ad una perfetta alchimia fra caratteri e inclinazioni, come accade soltanto durante l’adolescenza. I personaggi delle commedie e delle tragedie che si trovano a impersonare offrono loro le parole e i gesti per conoscersi, corteggiarsi e fare da spalla gli uni agli altri di fronte al pubblico e nei momenti difficili.

Sotto la guida attenta del professor Jeanson la passione per la recitazione, vista come un vezzo o un capriccio dalle rispettive famiglie, potrebbe trasformarsi per Chloé, Bastien e Neville in un’opportunità di realizzazione personale. Difficile però credere che la sorte concederà loro di restare uniti e essere tutti ammessi all’esclusivo Conservatorio di Parigi. A chi sarà concessa questa occasione?

 

Marie-Aude Murail è una delle più importanti autrici francesi per ragazzi. In venticinque anni ha pubblicato più di 90 titoli che le hanno portato importanti premi internazionali e la nomina a Cavaliere della legione d’Onore francese. Nei suoi libri affronta temi delicati come la crescita affettiva, l’omosessualità, i legami e la giustizia e riesce a farlo con grazia e con trascinante ironia. In Italia con Giunti ha pubblicato “Baby sitter blues”, “Oh boy!” (in Francia vincitore di numerosi premi tra cui il Prix Tam Tam, Prix Sésame, Prix Frissons Vercors, diventato anche un film per la televisione; in Italia vincitore del Premio Paolo Ungari Unicef e secondo classificato secondo al Premio Cento), “Mio fratello Simple” (vincitore del prestigioso Jurgendliteraturpreis alla Fiera di Francoforte 2008), “Nodi al pettine” (secondo classificato al Premio Cento 2013 e selezionato tra i cento libri imperdibili per ragazzi 2013 scelti da AIE, AIB e Nati per leggere), “Cecile il futuro è per tutti”, “Picnic al cimitero e altre stranezze. Un romanzo su Charles Dickens”, “Miss Charity”, segnalato dalla rivista Liber come miglior libro del 2013. (www.giunti.it/autori/marie-aude-murail).

Gira il mondo per incontrare bambini e adolescenti. Nel 2014 Giunti ha pubblicato anche Crack! Un anno in crisi.

Giunti Junior – Collana Extra

Titolo originale Trois mille façons de dire je t’aime

Traduzione di Federica Angelini

In libreria 20 gennaio 2016
Pp. 224 – € 12 – Per i lettori a partire dai 12 anni

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. wwayne ha detto:

    Rieccomi! Ho recensito un libro per molti versi simile: https://wwayne.wordpress.com/2014/10/16/qualsiasi-cosa-succeda/. L’hai letto?

    1. Bellodimamma ha detto:

      Ciao, ancora no. Grazie del consiglio 😀

      1. wwayne ha detto:

        Grazie a te per la risposta! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...