Aspettando Pasqua

il

Ci sono cose che rivivi rispecchiandoti negli occhi dei tuoi figli. A me capita spesso di riconoscere un’emozione salire sul viso di Luca: fa le stesse facce che ho fatto io al suo posto, sgrana gli occhi, stira la bocca e io so perfettamente che cosa pensa.

Capita ad esempio in uno dei momenti più belli delle nostre super organizzate giornate. E’ il momento in cui, suonata la campanella, esce sulla porta della scuola. Quest’anno è più emozionante dello scorso: è tra i primi della fila. Così non faccio in tempo a indovinare come sarà andata la giornata sbirciando dietro gli zaini dei suoi compagni di scuola perché lui è già lì. Con il suo muso: a volte con la bocca all’ingiù perché deve confessarmi qualche marachella. Ma spesso per fortuna è solo un attimo di attesa: gli occhietti che corrono per il cortile a cercarmi e poi. Poi un sorriso che si apre enorme e il ditino a indicarmi alla maestra. Giuro, ogni volta mi si apre il cuore.

Poi c’è il rientro a casa. Spesso nell’ingresso ci sono pacchi indirizzati a me o al papà. Qualche volta invece è lui il destinatario. Rimane ogni volta senza parole. Mi ricorda quando da piccola ricevevo una lettera o più spesso una cartolina. Che bel momento quando la giravi  e leggevi il nome della tua amica del cuore. Oggi non usa più. Così poche volte la casella della posta ci sorprende.

Qualche giorno fa invece Luca entrando a casa ha trovato una scatola piena di uova di Pasqua. E’ difficile ripetere l’entusiasmo con cui l’ha accolto. Ha allargato le braccia e poi ha fatto un suono, una oooooooooooooo di sorpresa che non sentivo da quando era molto più piccolo. Ed è proprio in quel momento lì che ho ripensato alle mie uova di Pasqua: alla carta colorata che ritagliavo per giorni e giorni, al profumo di cioccolata che ti avvolgeva quando scartavi l’uovo. E poi l’emozione della sorpresa. Spacco? Un uovo, confesso subito, l’abbiamo già aperto. Non abbiamo resistito. E ho detto abbiamo non a caso.

FullSizeRender (12)

Dentro all’uovo di Snoopy c’era un bellissimo campanello per la bicicletta. Ogni anno mi dico, che no, non comprerò più uova di cioccolato, per mille motivi. Poi però ne trovo altrettanti per cambiare idea. Penso alla faccia di mio figlio quando si è trovato tutte le uova di Pasqua da abbracciare, e ricordo la mia faccia, il mio cuore che batteva forte, l’emozione di scartare con mia sorella queste uova giganti. Con la speranza sempre che la mia sorpresa fosse più bella della sua. Che uno mica nasce santo.

Quest’anno per Pasqua abbiamo scelto Dolci Preziosi. Le uova di Pasqua di Dolci Preziosi mi piacciono innanzitutto perché contengono giochi sicuri, certificati dall’Istituto Italiano per la Sicurezza del Giocattolo. Dentro l’uovo quindi non ci sono sorprese da far sparire appena il bimbo si distrae. L’uovo poi non è sottile: c’è tanto cioccolato al latte da gustare a occhi chiusi. Tanti personaggi per conquistare maschi e femmine. Oltre a Snoopy ci sono l’uovo di Doraemon, di Spongebob, delle Tartarughe Ninja. Poi quello di Vita da Giungla e il Treno dei Dinosauri. A me piace molto quello dei Minions con la maschera, ma anche quello di Jake il Pirata. Per le bimbe: si parte con Peppa Pig, poi la D.ssa Dottie, Sophia la Principessa, Cenerentola e Violetta. 

Per saperne di più: il sito di Preziosi Food

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...