La Strada delle Fiabe, Lucerna e Colmar

Questo è il diario del viaggio lungo La Strada delle Fiabe, in Germania. Isotta e Linda sono le piccole viaggiatrici, con genitori a seguito. Grazie per il vostro bellissimo racconto! Nella prima puntata, attraverso la mamma, ci raccontano di Lucerna e Colmar.

Si parteeee!

Il viaggio di andata è stato buono. Siamo arrivati a Lucerna attorno all’una: il centro della città si raggiunge facilmente e il Parkhaus Altstadt è perfetto perché si trova proprio nel cuore cittadino. Si sale dal parcheggio e in due minuti si raggiunge il primo ponte di legno coperto. Lucerna è ancora più bella di come la ricordavo: palazzi dai colori pastello tutti decorati e il lungo lago è piaciuto molto anche a Linda e Isotta.

Le ragazze si sono lasciate intrattenere dai pesci, le anatre e soprattutto dai cigni, ospiti fissi del lago. Ne abbiamo contati ben 29 e ci siamo fermati a lungo a guardare un cigno appena nato: davvero bellissimo!

Il ponte di legno e la torre sono sempre emozionanti e curatissimi, con composizioni di fiori che non possono passare inosservate. Altra attrazione per le ragazze è stata la grande fontana della piazza interna: è piaciuta per i suoi colori sgargianti e particolari.

Unica pecca: la Svizzera è carissima! La pausa pranzo fatta in una paninoteca del lungo lago (a base di tre hamburger) ci è costata l’equivalente di 70 euro.

Alle 16 ci siamo rimessi in macchina alla volta di Colmar.

Arriviamo a Colmar, in Alsazia, attorno alle 18.00, purtroppo sta piovendo e la città non ci accoglie al massimo delle sue possibilità. Ma basta un primo sguardo per capire che il centro storico è un gioiellino. Il nostro Airb&b è perfetto: una vecchia casa a graticcio in una piccola viuzza nel centro cittadino. Isotta però è un po’ diffidente: le scale ripidissime e la struttura tutta di legno le fanno quasi paura, ma l’appartamento dentro è così carino e accogliente da far passare ogni timore. La pioggia ci impedisce di fare un primo giro e ci accontentiamo di una breve sosta in un bar non particolarmente carino, poi spaghetti al pomodoro e mentre le bimbe guardano un filmetto io e l’Albe ci gustiamo la bottiglia di Cremant regalataci dal padrone di casa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...