Così s’impara la storia

Solleticare la creatività ed imparare la storia divertendosi con pericolosi trabocchetti, trappole e tesori del faraone nascosti: oggi è possibile grazie alla Grande Piramide del Faraone PLAYMOBIL. Ma come in tutte le misteriose piramidi egizie, bisognerà fare attenzione ai passaggi segreti e alla temibile mummia! All’interno della piramide si apre il mondo antico: ognuna delle…

Cyberbulli, consigli utili

Un dato uscito su Wired  mi ha molto colpito: i bambini si collegano a internet almeno 23 volte al giorno, per lo più per “parlare” su whatsapp o per guardare un video. Anche se hanno meno di 16 anni, sanno già usare e tener sott’occhio i social più di quanto sarebbe necessario. So di non…

Punire serve davvero?

Yamato Tanooka è un bambino di 7 anni che è finito su tutti i giornali del mondo. Lo scorso giugno i genitori l’avevano perso nel parco naturale dell’isola di Hokkaido: i genitori avevano pensato di “dargli una lezione” lasciandolo solo ai margini del bosco. Avevano applicato la regola del time out: da solo a riflettere…

Conoscete Decimo mese?

Quando sono diventata mamma, un po’ ho avuto paura. Paura di non essere adeguata, di non saper fare. Avrei voluto avere con me qualcuno di esperto, 24 ore al giorno. Credo sia normale, i primi giorni sono in effetti un po’ complicati, è inutile negarlo. quello che serve, in sostanza è qualcuno che possa contenere…

E tu avresti parlato con Stefano?

Stefano avrà una decina d’anni. E un giorno con il pennarello nero ha scritto su un cartone quello che voleva fare. Poi si è seduto in un punto molto trafficato della città e ha aspettato. Non ha aperto bocca se non per rispondere alle domande. È rimasto a quanto pare anche a lungo senza nessuno…

Un gioco da fare con i bambini

È il momento giusto per imparare un nuovo gioco, soprattutto se, come me, pensate che l’anno, in fin dei conti, inizi a settembre e non a gennaio. Il gioco è semplice, l’ho imparato leggendo il libro rosso di Assunta Corbo, un social book: perché andrebbe condiviso, regalato e soprattutto messo in pratica, sarebbe socialmente utile….

Moleskine e il caffè letterario

E’ stato inaugurato da poco e non vedo l’ora di andarci. Sarà di sicuro una delle mie tappe preferite dall’autunno in avanti essendo in una zona che frequento quotidianamente. Si chiama Moleskine Café ed è un format originale che reinterpreta l’idea del classico café littéraire immergendolo in un’atmosfera di sapore contemporaneo. Un po’ caffè letterario,…

8 cose da sapere sui germogli

Ormai si trovano anche al supermercato. Non sono più uno sfizio da aspirante chef, ma un prezioso contributo alla cucina di tutti i giorni. I germogli sempre più entrano in cucina senza tanti complimenti. Ed è un bene, perché si tratta di super alimenti in grado di apportare all’organismo molti elementi salutari. In più, tanto…

Cinque avventure in Alto Adige

Dopo aver passato nove mesi in mezzo ai grattacieli, e a camminare sul tetto della metropolitana, ci voleva. Un salto fuori dal mondo, dal nostro, fatto di macchine, mezzi pubblici e nebbia. Per perdersi a guardare il colore vero del cielo, lontano dallo smog e dai palazzi sempre più alti e ingombranti. In Alto Adige di ingombrante non c’è…

Di dettagli trascurabili

Quando è nato il protagonista della storia, aveva un piccolo dettaglio: nel libro, un rotolino di fili gialli. Poi alla gente ha iniziato a dare fastidio quel dettaglio strano, ed è diventato un difetto. A scuola il difetto occupava tutto lo spazio disponibile. Ed era una situazione brutta. Fino a quando il protagonista ha scoperto…

Il disordine dà la felicità?

Per prima cosa bisogna usare i termini giusti: non è disordine, è ordine che non segue le regole della geometria classica. Poi si deve capire che questo tipo di disordine ci permette di vivere meglio. Così dopo il magico potere dell’ordine arriva la magia del disordine, la nuova opportunità di rinnovamento e miglioramento. Il disordine…

Come proteggere il cuore

Johannes Hinrich Von Borstel ha fatto quello che Giulia Enders ha fatto con l’intestino : lui ha preso il cuore e l’ha guardato da vicino, sopra e sotto e ha cercato di capirne nei minimi dettagli il funzionamento. Quello ottimale, perché da divulgatore scientifico e cardiologo molecolare aveva in mente solo un obiettivo, ovvero migliorare le…