Come riconoscere il talento (e valorizzare i nostri figli)

Se chiediamo a un bambino o a un ragazzo qual è il suo talento, lui, molto probabilmente, ci penserà a lungo e alla fine si dichiarerà dispiaciuto di non averne nemmeno uno. Succede perché spesso si confonde il talento con una dote, ovvero un “dono” che hanno solo in pochi. Come se si trattasse di…

Allenarsi alla gentilezza, per cambiare vita

Le scoperte più recenti della psicologia positiva e delle neuroscienze ci svelano che la felicità non è frutto del caso. Serve un allenamento quotidiano per praticare l’ottimismo e la gratitudine, perché il nostro cervello continua a trovare sempre qualcosa che non va, cerca cioè di rintracciare in tutto ciò che vede una potenziale minaccia alla…

Come crescere bambini gentili

In un mondo come quello di oggi, dominato dalla competizione e così carico di rabbia e ostilità, insegnare la gentilezza a un bambino può sembrare in controtendenza. Eppure secondo Thomas Lickona, psicologo di fama mondiale, è l’unico modo per crescere bimbi davvero felici.  E non è il solo a pesarla così. Nel libro Making Grateful…

Videogiochi, istruzioni per i bambini

È molto probabile che con più tempo libero a disposizione, in famiglia, in questi giorni si parli spesso di videogiochi. Soprattutto se in casa ci sono bambini più o meno grandi, è molto probabile che tutto ciò porti a qualche discussione. Così nel tentativo di dare qualche regola, e soprattutto di farla rispettare, mi sono…

Bambini felici? Sì, se ordinati

Siamo al momento del dunque. A otto anni vorrei che mio figlio fosse un po’ più ordinato di quello che è al momento. Più volte mi chiedo come fare per aiutarlo ad esserlo di più, ad aiutarlo ad essere anche più indipendente. Non ho mai pensato però che potesse centrare con la felicità. Ne ho…

Mattia e la ricerca sui migranti

Gino Strada ha usato un’immagine molto efficace per portarci dentro al problema delle migrazioni. Ci ha consigliato di appiccicare su una foto di un qualsiasi bambino su un barcone la faccia di nostro figlio. A me è tornato in mente subito Mattia, che non è mio figlio, ma un ragazzo che frequenta la scuola superiore….

Preadolescenza, come affrontarla

Alberto Pellai e Barbara Tamborini sono due autori che molti genitori in Italia conoscono. In tanti hanno letto e cercato di seguire i loro consigli raccolti in molti manuali sull’età evolutiva. Oltre a scrivere, insieme vivono anche: sono marito e moglie e hanno quattro figli. La loro casa, vicino a Milano, è sempre aperta agli…

La cucina extravergine

Era un giorno d’estate del 2005 quando Susan Jane White capì l’effetto del cibo che mangiava sul suo fisico. Era una modella, una studentessa, e non pensava che le sue scelte alimentari potessero incidere così tanto sulla sua vita. Stesa in un letto d’ospedale, attaccata ad un sacco di tubicini si trovò a prendere una…

Cyberbulli, consigli utili

Un dato uscito su Wired  mi ha molto colpito: i bambini si collegano a internet almeno 23 volte al giorno, per lo più per “parlare” su whatsapp o per guardare un video. Anche se hanno meno di 16 anni, sanno già usare e tener sott’occhio i social più di quanto sarebbe necessario. So di non…

Un gioco da fare con i bambini

È il momento giusto per imparare un nuovo gioco, soprattutto se, come me, pensate che l’anno, in fin dei conti, inizi a settembre e non a gennaio. Il gioco è semplice, l’ho imparato leggendo il libro rosso di Assunta Corbo, un social book: perché andrebbe condiviso, regalato e soprattutto messo in pratica, sarebbe socialmente utile….

Il disordine dà la felicità?

Per prima cosa bisogna usare i termini giusti: non è disordine, è ordine che non segue le regole della geometria classica. Poi si deve capire che questo tipo di disordine ci permette di vivere meglio. Così dopo il magico potere dell’ordine arriva la magia del disordine, la nuova opportunità di rinnovamento e miglioramento. Il disordine…

Come proteggere il cuore

Johannes Hinrich Von Borstel ha fatto quello che Giulia Enders ha fatto con l’intestino : lui ha preso il cuore e l’ha guardato da vicino, sopra e sotto e ha cercato di capirne nei minimi dettagli il funzionamento. Quello ottimale, perché da divulgatore scientifico e cardiologo molecolare aveva in mente solo un obiettivo, ovvero migliorare le…