La storia di Francesca

“Mangiare mi dava la forza di arrivare a fine giornata. Mangiare mi rendeva speciale: disprezzavo tutte quelle donne magre fissate con la dieta e lo shopping, mi sentivo assolutamente diversa e in quella diversità mi sentivo speciale”. A parlare così, sinceramente, è Francesca Sanzo: nel 2013 pesava 102 chili, nel 2015 è arrivata a pesarne…

Un abbraccio è per sempre

Le parole di Licia Negri mi hanno colpito fin dall’introduzione: le ho accompagnate subito ad un sorriso e al pensiero del mio piccolo. Anche noi adoriamo stare abbracciati. In questo periodo poi, ancora di più, visto che gran parte della giornata la passa fuori casa. Quando torna mi abbraccia per mezz’ore intere. In “Lasciati Abbracciare”…

Mario, il piccolo lottatore

Nella malattia del figlio una lezione di vita. Così si presentano Roberto D’Angelo  e Francesca Fedeli, il loro Mario è un sopravvissuto. A dieci giorni dalla nascita hanno scoperto che una parte del suo cervello era stata colpita da un’ictus. L’equivalente di un infarto per il cervello. Prima una gravidanza difficile, poi tutto era andato…

Dolci ma senza zucchero

Curarsi con i dolci: è quello che ha cercato di fare a modo suo Ivy Moscucci. Il marito ha il diabete mellito di tipo uno e lei una malattia autoimmune alla tiroide. Un’estate decide che non vuole subire la situazione ma vuol far qualcosa per migliorare la qualità della vita sua e del marito. Era…

10 domande per vivere meglio

Kotaro Hisui è partito col suo ragionamento da un’indagine dal risultato schiacciante. Il 90 per cento di novantenni – interpellati negli Usa – aveva confessato di avere un unico rimpianto, uguale quasi per tutti: non aver osato di più. Per lo psicologo e scrittore giapponese, autore di bestseller basati sulla teoria del linguaggio, c’è solo…

Basta con le diete

Per chi non vuol più sentir parlare di diete. O per chi semplicemente non ci ha mai creduto. Il programma nutritariano si rivolge proprio a voi, che volete cambiare vita, ma non volete sentir parlare di calorie. Per diventare nutritariani basta seguire semplici regole e trasformarle in uno stile di vita, quello dettato dal dottor…

Dodici esercizi di felicità

Secondo Sonja Lyubormisky – insegnante e ricercatrice dell’Università della California – il 50 per cento della nostra felicità dipende dal codice genetico sin dalla nascita, l’altro 50 per cento invece va diviso in un 10 per cento determinato dalle circostanze in cui ci troviamo (città, ricchezza e lavoro) e per il restante 40 per cento…

La verità sull’amore

Io Enrica Tesio la vorrei come amica del cuore. Mi sarebbe piaciuto averla a portata di mano quando anche il mio piccolo ne combinava tante quante il suo Pietro. Anche per sentire la sua voce quando imita il figlio, e dice cottole al posto di costole. Mi sarebbe piaciuta anche a scuola. Ho sempre avuto…

Che rabbia!

Che rabbia! Oggi il parco è pieno di bambini e per salire sullo scivolo o sull’altalena Sam deve aspettare, aspettare e aspettare… finché non esplode per la collera e all’improvviso spunta Furia, uno strano cucciolo nero che fa scappare a gambe levate tutti quanti. E se all’inizio Furia sembra il compagno di giochi ideale, ben…

Il ragazzo che parla con gli angeli

In quel ringraziamento finale, c’è tutto il senso di questa vita sofferta, stravolta, poi riacciuffata e resa migliore. Marina Viola si rivolge direttamente al figlio diciottenne anche se con lui non ha mai avuto una vera conversazione, certa che queste parole lui le abbia sentite, capite. “Ringrazio Luca per avermi spinto a essere una persona…

La storia di Sammy

Per Huffington Post ho letto il libro di Sammy Basso (l’articolo è anche qui). Una storia che ha senso leggere fino in fondo. Vi spiego perché. “Io sono grato alla progeria. Non la vivo come una condanna, né tantomeno come una punizione divina, non cambierei una virgola della mia vita e so anche perché: perché…

Facciamola finita! (anche no)

L’ho lasciato riposare e maturare questo libro che mi ha fatto riflettere e anche arrabbiare in più punti. Paolo Sarti descrive un bambino viziato, carico di individualismo e rumoroso protagonismo. Non solo, questo bambino (che intristisce non poco) è inabile, insopportabile e pure antipatico. Non che il pediatra risulti più simpatico (ma su questo, sono…